Illuminazione casa

Quella dell’illuminazione della casa è un problema piuttosto annoso: da un buon impianto e dei buoni accessori è possibile ricavare un risparmio considerevole sul costo delle bollette, e al contrario un cattivo impianto e degli accessori di cattiva qualità possono causare delle bollette piuttosto salate. La disposizione delle luci è sia importante per l’illuminazione “nuda e cruda” della casa, certamente, ma possiede anche un certo valore estetico, che può cambiare la percezione dell’intera stanza se non dell’intera abitazione.
Per scegliere le lampadine, i lampadari e come disporli nelle singole stanze è necessario anzitutto fare una disamina: quanto tempo si passa all’interno di tale stanza? È necessaria un’illuminazione potente o più tenue? Quali attività vi si praticheranno? Vi è la presenza di “punti deboli” che richiedono un’illuminazione ulteriore oltre a quella del lampadario “unico” – ad esempio potrebbe essere utile mettere della abat jour in determinati punti della stanza, come in camera da letto sul comodino?

Illuminazione-casa

Insomma, per ottenere un buon risultato è necessario mettersi a tavolino e pianificare al meglio la situazione, per evitare di pentirsi in seguito e dover andare ad intervenire ulteriormente sull’impianto. Ovviamente tutto dipende sostanzialmente dal fatto che stiate semplicemente ristrutturando la casa o siate, per qualche ragione, costretti a rifare l’intero impianto. Nel primo caso siete ovviamente vincolati. La cosa può rappresentare uno svantaggio quanto un vantaggio, poiché possedete già delle “linee guida” cui attenervi e dovrete solamente intervenire con eventuali, piccole modifiche. Il secondo caso è più dispersivo ma certamente più “libero”: potete ripensare liberamente l’intera illuminazione della casa (http://www.volino.it/illuminazione-per-interni.html), ma il rischio di perdervi nell’impresa è molto alto. Inoltre, è assolutamente consigliato chiedere l’aiuto o quanto meno la consulenza di un professionista prima di fare qualunque cosa, per evitare di creare danni o, addirittura, di farvi male.

Ciò detto, è necessario pensare alle particolarità estetiche. Ovviamente al momento esistono svariati modelli sia di lampade che di lampadari, per andare incontro ai gusti più svariati. Ovviamente questo sta a voi, valutando l’arredamento e lo stile della vostra casa, per scegliere i modelli che più possano soddisfarvi sia per la praticità, che per il consumo, sia, ovviamente, per la valenza estetica.

Post dalla stessa categoria:

This article was written by admin