Catene da neve per auto, croce e delizia degli automobilisti

In tema di sicurezza stradale, è ovvio che ogni cosa assume una rilevante importanza. Pur tuttavia, è da ammettere che, da quando il Codice della Strada ha introdotto l’obbligo di avere a bordo dell’auto le catene da neve, il tutto è divenuto una sorta di croce e di delizia.

Difatti, per gli automobilisti che sono soliti circolare in aree ove difficilmente nevichi o si possa trovare del ghiaccio, questo obbligo di legge è visto come un costo aggiuntivo, un ulteriore balzello da dover sopportare. Ma come era solito recitare Socrate: “Dura lex, sed lex”.

L’obbligo delle catene da neve a bordo

Ogni anno, e più precisamente dal 15 di novembre fino al 15 di aprile, è fatto obbligo avere a bordo della propria auto le catene da neve. Il punto di riferimento in materia, è l’articolo 6 del Codice della Strada. Infatti, esso prevede che sui tratti sia di strada e sia di autostrada ove vi è la presenza del cartello stradale riportante la ruota catenata, sia obbligatorio o utilizzare pneumatici invernali, oppure avere a bordo del proprio mezzo questo “accessorio” auto.

Ovviamente, nello scegliere la tipologia adatta alla propria auto, si dovrà fare riferimento al modello di pneumatici montanti, mentre per il loro montaggio si dovrà considerare la tipologia di trazione.

Invece, quello che è valido per ogni modello, è quanto è stato stabilito dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, il quale ha indicato, in maniera chiara, tramite il decreto del dieci maggio del 2011, che gli unici modelli che potranno essere esclusivamente commercializzati debbono avere il marchio UNI 11313 o equivalente.

Si prega di leggere l’articolo sul tema della autoparti.

Post dalla stessa categoria:

This article was written by Matej